COENZIMA Q10

14/11/2015 14:53:16
  • Integratori
IN

Il coenzima Q10 o vitamina Q od Ubiquinone è un elemento molto idrofobico e liposolubile presente in tutte le cellule del nostro organismo, la sua funzione principale è quella di aiutare il lavoro delle nostre centrali energetiche, ovvero i mitocondri.   La sua concentrazione sembra essere maggiore a livello dei muscoli cardiaci, e risulta essere dunque particolarmente utile in caso di cardiopatie. Visto che con il trascorrere degli anni la concentrazione di questa molecola tende a diminuire, e che l’utilizzo di alcune sostanze come i betabloccanti e le statine possono ridurne la concentrazione, spesso se ne consiglia un’integrazione. Questa integrazione si può inizialmente promuovere con dei suggerimenti prettamente alimentari indirizzati ad aumentare il consumo di prodotti come la soia, i cereali integrali, la frutta secca, specialmente le noci, gli spinaci, gli olii vegetali, dove questo elemento è presente in maggiori concentrazioni.   In caso non si ottengano i risultati desiderati o in caso il fegato non sia più in ottime condizioni (visto che una delle sue innumerevoli funzioni è quella di trasformare l’ubiquinone contenuto specialmente negli alimenti appena citati), o in caso si abbia fatto una terapia con statine o beta bloccanti, allora si può consigliare l’integrazione di questo coenzima. Io generalmente suggerisco di assumerne dai 60 mg. al giorno ai 120 mg./die soprattutto quando voglio stimolare il metabolismo di chi soffre di metabolismo lento ed obesità, naturalmente essendo ognuno di noi un essere a sé stante, vi raccomando di chiedere sempre il parere di un esperto prima di iniziare ad assumere qualsiasi tipo di integratore. Spesso si può osservare in seguito all’integrazione di questa sostanza una riduzione della pressione sanguigna e dei livelli ematici di glucosio e trigliceridi con un contemporaneo incremento del colesterolo HDL (quello Buono). Pertanto se si soffre di pressione bassa e se si è diabetici occorre fare molta attenzione prima di iniziare l’integrazione. A questo link potrete leggere ulteriori informazioni mediche in merito a questo importante alleato delle nostre cellule. Le donne in gravidanza o in allattamento e le persone con problematiche mediche riconosciute dovrebbero consultare il proprio medico prima di aggiungere qualsiasi integratore alimentare alla loro dieta.


Resta informato!

Mai lottare contro, sempre agire per… Suggerire lo stile di vita più consono alla singola persona, a partire da un regime alimentare più sano ed equilibrato. Aiutare le persone a cambiare le abitudini sbagliate, portandole a impegnarsi per la salvaguardia del proprio benessere. Aiutare le persone a vivere meglio, alleviando i carichi fisici ed emotivi che si accumulano nella società contemporanea, sempre meno a misura d’uomo. Prendersi la responsabilità della propria salute.
Ci tengo a precisare che non sono un medico e non mi occupo di curare le malattie.